Italian Italian

Il DURC, documento unico di regolarità contributiva, è l'attestazione dell'assolvimento, da parte dell'impresa, degli obblighi legislativi e contrattuali nei confronti di INPS, INAIL e Cassa Edile. Il DURC viene richiesto per tutti gli appalti e subappalti per la verifica dei requisiti :

 

 

APPALTI PUBBLICI   APPALTI PRIVATI
  • la partecipazione e aggiundicazione delle gare d'appalto;
  • la stipula del contratto;
  • gli stati d'avanzamento dei lavori;
  • le liquidazioni finali;
     
  • soggetti al rilascio della concessione edilizia;
  • soggetti che richiedono il rilascio della DIA;
  • soggetti che necessitano dell'attestazioni SOA;
  • soggetti che richiedono agevolazioni, sovvenzioni o finanziamenti;

 

 

 

RIFERIMENTI LEGISLATIVI DURC

 

 TIPOLOGIA NORMATIVA RIF.  DATA EMISSIONE  NOTE
Circolare Ministero del Lavoro N° 36 06/07/2013  -
Decreto Legge N°. 69 21/06/2013  convertito con Legge n. 98 del 09 agosto 2013
Circolare CNCE N° 523 15/07/2013  -
Decreto Ministero dell’Economia e Finanze - 13/03/2013 -
Decreto Legge N° 52 07/05/2012  convertito con Legge n. 94 del 6 luglio 2012
Decreto Legge N° 5 09/02/2012  convertito con Legge n. 35 del 4 aprile 2012
Circolare Ministero del Lavoro - 02/05/2012 -
Circolare Ministero del Lavoro N° 3 16/02/2012 -
Delibera del Comitato della Bilateralità N° 1 16/11/2011 -
D.P.R. N° 207 2010 Regolamento Attuativo del Codice Contratti Pubblici
Avviso Comune delle Parti Sociali   28/10/2010 -
Circolare Ministero del Lavoro N° 35 08/10/2010 -
Nota risposta Ministero del Lavoro Prot. 0016914 06/11/2009 -
Decreto Legislativo N° 81 2008 integrato con Decreto Legislativo n. 106/2009
Decreto Legge N° 185 2008 convertito con Legge n. 2/2009
C.C.N.L. edilizia rinnovo
  18/06/2008  -
Circolare Ministero del Lavoro
N° 5 30/01/2008  -
Decreto del Ministero del Lavoro   24/10/2007  -
Decreto Legislativo N° 113 2007  -
Decreto Legislativo N° 163 2006  -
Decreto Legge N° 273 2005 convertito con Legge n. 51/2006
Circolare congiunta Ministero del Lavoro   12/07/2005  -
Convenzione INPS, INAIL e CASSE EDILI   15/04/2004  -
Convenzione INPS e INAIL   03/12/2003  -
Decreto Legislativo N° 276 2003  -
Decreto Legislativo N° 196 2003  -
Decreto Legge N° 210 2002 convertito con Legge n. 266/2002
D.P.R N° 445 2000  -

 

 button durc

 

CONCLUSIONE DEGLI ASPETTI GIURIDICI

 

Dalla corretta applicazione delle normative Italiane e Comunitarie:

Nessun debitore privato può sottrarsi al pagamento di somme dovute ai propri fornitori ad escusione della fornitura stessa. I casi espressi dalle normative DURC si riferiscono ai soli appalti pubblici per il principio di DARE/AVERE dello Stato, mentre per quelli privati si nega il solo accesso alle autorizzazioni emesse e riconosciute dallo Stato.

Altresì al di fuori di questi casi nessun organo statale può richiedere il pagamento di INPS, INAL o CASSA EDILE per somme dovute allo Stato che il fornitore abbia maturato e non versato, con eccezione che tale manovra sia stata voluta con l'ipotesi di dannegiamento nei confronti Stato come profitto personale del committente che gode del bene acquisito (es. fallimento o liquidazione dove la committenza risulti consapevole dello staus del fornitore).

Va comunque fatto notare che il committente privato ha la possibilità di restringere e non allargare i principi legislativi, pertanto se lo ritiene necessario per la sola valutazione dello stato attuale economico dell'azienda a cui deve commissionare un lavoro può richiedere il DURC. Tale principio valutativo, non esime la committenza in caso di fornitura effettuata, al ritardo o alla negazione delle somme dovute al fornitore, ne tantomeno lo investe in un principo di risanamento dei debiti effettuati dal fornitore.